ARTETERAPIA

L’inizio di un viaggio…

I colori, come i lineamenti, seguono i cambiamenti delle emozioni.

– Pablo Picasso –

Il linguaggio dell’arte è un universale e naturale ed è un tipo di comunicazione che tutti gli esseri umani conoscono. Come strumento di cura ha origini molto antiche e la guarigione attraverso i simboli è sempre stata presente.

L’Arteterapia è l’unione tra arte e psicologia.

Grazie a questa sinergia è possibile esplorare i propri sentimenti, le emozioni, i pensieri e poi trasformarli.

Intraprendere un percorso riabilitativo utilizzando questa disciplina significa utilizzare un linguaggio alternativo al verbale e percorrere un processo evolutivo.

Arteterapia significa “disegnare dall’ intimo” utilizzando le arti grafico-plastiche ed è un processo che avviene tramite la relazione con l’arte terapeuta il quale ha il compito di accompagnare e guidare la persona nell’esperienza.

Attraverso questa modalità viene favorita la crescita dell’immagine di sé, il benessere, l’autostima, l’autoefficacia, il rapporto con gli altri, la risoluzione di un problema.

E’ un approccio di grande valore e che può’ portare a importanti risultati in diversi contesti. Chiunque può beneficiarne.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato nel 2019 uno studio sul ruolo delle arti nel miglioramento della salute e del benessere.

Gli studi neurologici di Neuroimaging confermano come l’Arteterapia possa riequilibrare le funzioni del cervello, favorire l’elaborazione cognitiva e sensoriale.

La scienza ha scoperto che le cellule cerebrali si riorganizzano favorendo cambiamento positivo, grazie all’esperienza ed alla pratica, a qualsiasi età! Tutto ciò coinvolge mente, anima, corpo.

L’arte dà gioia e la creatività coincide con l’essere vivi e permettersi di vivere esperienze di libertà ed evoluzione personale.

LA STORIA DELL’ARTETERAPIA

Il linguaggio dell’Arte lega passato, presente e futuro, per mezzo di un sentimento innato negli uomini di tutti i tempi e di ogni luogo.

A partire dal periodo Paleolitico, poi in Oriente, in Africa, nell’Antico Egitto, Arte e Cura si sono intrecciate nel corso dei secoli fino ad arrivare ai giorni nostri. Ad oggi l’Arteterapia riflette un’ampia varietà di teorie e forti influenze provengono dall’approccio umanistico, gestaltico, antroposofico, evolutivo e corporeo. Come sostengono diversi autori ognuno di noi possiede delle risorse proprie ed un potenziale che vanno semplicemente stimolati e valorizzati.

L’Arteterapia svolge questa funzione e come ogni psicoterapia ha lo scopo di favorire l’equilibrio emotivo.

Oltre l’utilizzo della linea e della forma, nell’Arteterapia esiste l’Universo dei colori.

Il colore è vita ed energia ed inizia dove c’è la luce; è un mezzo per nutrire l’Anima ed espandere la coscienza perché ha un significato impresso nel nostro bagaglio genetico personale e culturale.

Ogni colore ha una propria energia, un significato ed una modalità nel manifestarsi.
Il colore aiuta nel trovare la propria autenticità attraverso un’ arte orientata alla cura; permette di creare una risonanza ed un’espansione spirituale, da la possibilità di avere uno sguardo fluido, giocoso e libero.

Desideri il mio aiuto?

CONTATTAMI